Coronavirus, si può fare jogging? cosa dice il decreto sullo sport all’aperto

Il nuovo Decreto governativo per combattere il Coronavirus  mette un aut aut anche alle attività da fare all’aperto: ecco quali sono le regole da seguire oggi

Sono in molti a sentirsi spaesati davanti alla scelta giusta del governo di chiudere luoghi di assembramento come palestra, centri yoga etc. Ma anche quella che da sempre è definita l’attività migliore, la più salutare tra tutte; e cioè fare jogging, footing, corsa (che dir si voglia) all’area aperta ha subito una brusca frenata.

coronavirus correre all'apertoVediamo insieme cosa possiamo fare e cosa è meglio evitare in questi giorni di quarantena da Coronavirus.

Il nuovo decreto del Ministero della Salute emanato l’11 marzo ha dettato ulteriori misure di contenimento e di gestione che riguardano principalmente di evitare ogni  spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dai territori, salvo fatto che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità legate alla salute, che consentono il rientro presso la propria abitazione (residenza o domicilio). Delle attività sportive all’aria aperta non vi si parla espressamente, e lascia aperte alla libera interpretazione su quello che si può effettivamente fare e ciò che è espressamente vietato. Resta al buon senso di ognuno di noi interpretare ciò che, in realtà, non è stato specificato, che sia vietato correre e passeggiare all’aperto.

Il decreto precedente, meno restrittivo, effettivamente varato in un momento già di attenzione alta, ma non allarmante come nell’ultima settimana,  lasciava la possibilità di passeggiare e correre all’aperto. L’obbligo di andare da soli e di mantenere le distanze di sicurezza dagli altri era presente allora come adesso.

Per spostarsi dalla propria abitazione, per motivi validi come approvvigionamento di generi alimentari e farmaci, (anche se si va a piedi o in bici), serve essere muniti del modulo di autocertificazione Coronavirus che vi allego qui sotto.

modulo autocertificazione coronavirus

Chi non rispetta le disposizioni può essere denunciato in base all’articolo 650 del codice penale per reati legati alla tutela della salute pubblica.

Ne consegue che sembrerebbe vietata ogni forma di attività all’aperto non giustificata.

Tuttavia un chiarimento arriva da un tweet di Sandra Zampa, sottosegretario alla Salute

«Lo sport e le attività motorie svolte negli spazi aperti sono ammessi nel rispetto della distanza interpersonale di un metro. In ogni caso bisogna evitare assembramenti».

L’atto di portare il proprio cane fuori, fermo restando di rimanere nei dintorni della propria abitazione e rimanere fuori casa giusto il tempo necessario è tutt’ora concesso.

coronavirus portare il cane fuori

Regole da rispettare per evitare il contagio da Coronvirus dettate dal Ministero della Salute italiano 

Coronavirus regole ministero

Fino al 25 Marzo, la parola d’ordine è RIMANERE A CASA


Sei a casa, hai NETFLIX e vuoi un consiglio su quale serie vedere? LEGGI il nostro punto di vista su LUCIFER e LA CASA DI CARTA

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Please answer to question to prove that you\'re not a bot * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.