Silver dormire a Barcellona con la famiglia senza spendere una fortuna 

Il titolo di questo articolo mi è stato ispirato dalla domanda che mi hanno posto in tanti al ritorno dal nostro viaggio in terra catalana.

La mia riposta è stata secca. Silver ApartHotel.

Innamorarsi… Capita a volta di andare in vacanza in un posto e innamorarsene a tal punto da desiderare di rimanervi. Un luogo, una casa, un nuovo, e più affine a se stessi, stile di vita.

È quello che mi è capitato mettendo piede al Silver ApartHotel. Mi sono sentita accolta in famiglia. Il personale è disponibile e divertente, ma ci sono delle colonne portanti al Silver, Dafne è una di queste.

La trovate al front office, meriterebbe un capitolo a parte solo per se. Una donna ECCEZIONALE. Ama profondamente il Silver e coccola tutti gli ospiti dell’hotel, li vizia, si affeziona e loro, noi, ne siamo la prova.

Il Silver ApartHotel vanta un numero altissimo di Client leales

I Clienti, come ci ha raccontato Sandra la comproprietaria del Silver, diventano amici e ogni qualvolta tornano a Barcellona si fermano sempre al Silver.

Non faccio fatica a credere alle sue parole, adesso più che mai. Nel corso del nostro soggiorno a Barcellona, abbiamo avuto una esperienza non bellissima in barca a vela e ho sentito l’esigenza di tornare sulla terra ferma, ma al Silver non ci aspettavano che dopo due giorni.

Beh, morale della favola, Dafne ci ha trovato una soluzione in pochi minuti e mi ha sorriso ed ha capito subito che avevo vissuto un’esperienza poco gradevole, ma questo è tipico di chi svolge questo lavoro da sempre. Sandra e Dafne lo hanno colto subito e quando mi hanno vista con le lacrime agli occhi, mi hanno stretto la mano e mi hanno dato il  “Benvenuta al Silver”.

Ecco mi sto commuovendo di nuovo mentre lo scrivo!

Cosa vi fa desiderare di tornare a casa dopo una vacanza, pur bella che sia stata?

Le proprie cose, i propri spazi, il calore della propria dimora. Ecco, dopo il soggiorno al Silver, non abbiamo sentito quella spinta. Per noi, per tutti noi, il Silver è diventato casa.

La suite room al sesto piano del Silver è grande e accogliente, il bagno spazioso e all’interno del quale la cabina doccia è big size.

Sul pianerottolo del sesto piano, servito da due ascensori, ci sono solo due camere superior ed entrambe sono provviste di terrazza.

Quest’ultima merita davvero un  applauso. È  spaziosa tanto da ospitare due sdraio, un angolo con tavolino e poltrone, un tavolo da 6 per poter pranzare in esterno e una sedia a dondolo, tutto rigorosamente chic e nonostante ciò restava ancora tanto spazio per Jarno per correre e giocare.

La sicurezza mi sta a cuore e credo a tutte le mamme e i papà. Ecco voglio rassicurarvi su questo tema, la terrazza ha mura alte e i piccoli posso stare fuori in tutta sicurezza.

Ogni stanza al Silver ApartHotel è fornita di tutto il necessario anche per soggiorni lunghi. Cucina, asse e ferro da stiro, Macchina per caffè Nespresso, frigo, forno a microonde, asciugacapelli, creme e bagnoschiuma, cassette di sicurezza, parcheggio custodito, ricarica per auto elettriche, colazione internazionale a buffet, deposito bagagli e molto altro ancora.

La posizione del Silver ApartHotel è a dir poco strategica. Supermarket con prezzi vantaggiosi. Ebbene si, a Barcellona tutto, ma proprio tutto, costa meno. Vi consiglio di prendere del pane alla panetteria all’angolo tra Carrer de Bretón de los Herreros e Carrer Gran de Gràcia, dove la commessa quasi sveniva credendomi Laura Pausini, a parte quei 15 secondi di gloria che mi ha dato, davvero il pane è buonissimo.

Abbiamo raggiunto tutte le mete che ci eravamo prefissati a piedi, ma se avessimo voluto a 100 metri dal Silver c’è la metro Fontana, dove inizia Carrer Gran de Gràcia che diventa Paseo de Gràcia e arriva fino in centro.

Silver ApartHotel posizione strategica perchè?

3 cose che assolutamente non potete non vedere a Barcellona se scegliete il Silver sono:

Casa Vicens: alle spalle del Silver a piedi 2 minuti- scommetto che non l’avete mai vista e scommetto anche che non sapete ancora che: è un palazzo di architettura modernista di Barcellona, nel quartiere Gràcia, al Carrer de les Carolines e fu la prima opera importante di Gaudí, in quanto in precedenza lavorò solo per opere pubbliche o come aiutante di altri architetti. Dal 2005 Casa Vicens è un patrimonio dell’umanità UNESCO. L’edificio è in stile modernista, ma aggrega elementi gotici ad uno stile mediterraneo, o addirittura islamico. Gaudì cercava “un gotico pieno di luce, che facesse uso del colore; un Gotico per metà marittimo, per metà continentale“. Il risultato è quindi un misto di stile mudéjar e gotico.

cosa vedere a Barcellona in due giorni

La collina del Tibidabo, il punto più alto della città: merita la vostra visita. Il Tibidabo è un pezzo di Barcellona che ho scoperto dapprima nei libri di Zafon e poi nel mio primo viaggio a Barcellona. Il Tibidabo è, in realtà, una collina alta 512 metri . Su questa collina è situato anche uno dei parchi di divertimento più vecchi d’Europa, costruito nel 1899. Il parco del Tibidabo è un’attrazione amatissima dai bambini, ma anche gli adulti trovano la visita molto piacevole, grazie all’area panoramica. Con il biglietto d’ingresso è possibile salire su tutte le attrazioni e passeggiare per tutta l’area del Parco. I visitatori hanno l’imbarazzo della scelta: tra montagne russe, Castello del Terrore, il Museo degli Automi o il Giradabo, un’enorme ruota panoramica di 20 metri di diametro.

Barcellona, come si arriva al monte Tibidabo e cosa puoi vedere

L’attrazione più amata è però l’aeroplano, risalente al 1928, è una fedele riproduzione dell’aereo che fece il primo viaggio tra Barcellona e Madrid.Ma il Tibidabo non è solo divertimento: sul monte si trova anche un tempio dedicato a San Giovanni Bosco, il Templo Expiatorio del Sagrado Corazón, una chiesa costruita in stile neo-gotico tra il 1902 e il 1961 e divisa in due parti: la cripta e la chiesa. Dalla terrazza sulla chiesa si accede (con le scale o con l’ascensore) alla statua di bronzo del Cristo Redentore, opera di Enric Sagnier, da cui si può ammirare Barcellona da 575 metri di altezza.

Barcellona, come si arriva al monte Tibidabo e cosa puoi vedere

Esistono due modi per arrivare sul Tibidabo: Il primo è quello di prendere la metro  e arrivare alla fermata di Avenida Tibidabo. Da qui si può salire a piedi fino alla funicolare o prendere il bus o il Tramvia Blau, un vecchio tram blu molto caratteristico degli inizi del ‘900. Per arrivare in cima bisogna poi prendere la funicolare. L’altro modo, meno turistico e più semplice, è quello di prendere la linea del treno S1 o S2 e scendere alla fermata “Peu del Funicular” dove si può prendere la Funicolare di Vallvidrera e arrivare a “Vallvidrera Superior”. Da qui, chi ha voglia, si può arrivare a piedi fino al monte (sono circa 20-30 minuti in salita), altrimenti si può prendere il bus.

Parc Güell: anche questo è una tappa obbligata nell’itinerario turistico, una delle cose da vedere assolutamente a Barcellona. La storia di questo parco è legata all’idea del finanziere Eusebi Güell che a inizio del 1900 commissionò a Gaudì il progetto della costruzione di una “città-giardino” in una delle sue grandi proprietà. Il piano era grandioso: costruire una piccola città con 60 abitazioni completamente immersa in un parco, rispettando la forma del Monte Carmelo, la sua natura, senza abbattere nessun albero e con un ingegnoso sistema di recupero dell’acqua.

In quel punto il clima è magnifico e la vista sul mare e su Barcellona è invidiabile. Costruito tra il 1910 e il 1914, purtroppo o per fortuna il progetto originario fu realizzato solo in parte e alle morte di Güell, nel 1926, il parco fu donato alla città. Da quel momento Parc Güell fa parte di ogni itinerario turistico a Barcellona ed è considerato uno dei parchi più belli del mondo.

Se avete intenzione di visitare Barcellona senza spendere una fortuna ma senza rinunciare a tutti i comfort, la pulizia e la gentilezza, allora il silver ApartHotel fa al caso vostro. Se lo scegliete, salutatemi Dafne e Sandra, dite loro che tornerò presto.


Tel: +34 932 189 100
Fax: +34 934 161 447
E-mail: reservations@hotelsilver.com

Calle Bretón de los Herreros,26
08012 Barcelona (Spain)

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Please answer to question to prove that you\'re not a bot * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.