i biglietti da visita hanno un sacco di cose da raccontare. E non soltanto su di te o sulla tua azienda. Li utilizziamo tutti i giorni. Li scambiamo per lavoro, per tenerci in contatto, sono personali, aziendali, di coppia e se una volta erano spartani, bianchi son la scritta in corsivo nero, oggi sono multi colori, anche le loro forme si sono evolute.

Vi spiego perchè io ho scelto di stampare i miei nuovi biglietti da visita su Print.24 e ne sono stata entusiasta

Biglietti da visita online come farli in modo semplice e veloce ed economico

le 5 regole infallibili per scegliere di acquistare i biglietti da visita online !

Ormai su internet si trova di tutto e di questo tutto ce n’è tanto. Come scegliere? Vi racconto la mia esperienza personale

  • Recensioni – Arma a doppio taglio in alcuni casi – voi leggetele tutte, laddove vi sia possibile – e traetene le vostre conclusioni
  • Prezzi – la qualità ha un costo, mettiamocelo in testa! – un prodotto deve avere un giusto costo, pari al suo valore. Se costa troppo poco, nel caso dei bigliettini da visita, forse la carta utilizzata non sarà abbastanza rigida da evitare che si pieghino.
  •  Ispirazioni VS idee chiare – Quando stiamo per comprare un prodotto online, è cosa buona riflettere su cosa si vuole realmente, in questo caso non state toccando con mano (non inizialmente almeno) e quindi, uno sbaglio nella fase della scelta, potrebbe rendere la vostra esperienza d’acquisto online sgradevole e deludente.
  • Qualità e varietà dell’offerta – la forza dei negozi online è sicuramente la verietà. Se  approdate su Print24.com vi accorgerete subito che il ventaglio delle offerte è pressoché infinito. Prendetevi il tempo necessario per trovare il tema più adatto a voi, la scelta della grana della carta, le finiture, la quantità, sono cose importanti.
  • intuitivo con assistenza – Ho scelto di stampare i miei ultimi bigliettini da visita su questo sito perchè è intuitivo. Ho caricato il vettoriale del mio logo, se non ne avete uno niente paura, ci sono centinaia di immagini in alta risoluzione, ne troverete sicuramente una che fa al caso vostro.  Il resto è stato facile e perchè ho seguito la grafica propostami dal sito stesso. Ma le difficoltà sono dietro l’angolo per tutti, per questo motivo il sito mette a disposizione un certo assistenza che risponderà a tutte le vostre domande, aiutandovi ad ottenere il massimo con il minimo sforzo.

Ho amato subito Print24.com ho trovato un mare di prodotti da personalizzare. Per me è leader nel settore

i miei biglietti da visita sono fatti con 750 g/m² di lussuosissima carta

Biglietti da visita intramontabili tra tradizione, cortesia e affari

Non lo nascondo, io amo il lusso. Quando dico lusso, non intendo gioielli costosi e Yacht battenti bandiera monegasca (anche se non mi dispiacciono) piuttosto un lusso democratico; qualcosa di bello sì, ma accessibile, fruibile, godibile da tutti. I miei bigliettini da visita ne sono l’esempio.

Ho scelto i colori che contraddistinguono il mio sito, il bianco e il nero. La prima regola è che: attraverso il bigliettino siate riconoscibili da subito. Consideratelo un’estensione di voi, quest’ultimo, nelle mani di un’altra persona, deve rappresentarvi. Non scegliete colori carioca se non sono presenti anche nel vostro logo!

Offri un’ottima impressione: Diversi tipi di carta a disposizione per un lusso prêt-à-porter

Perché dovresti utilizzare un solo tipo di carta quando hai la possibilità di scegliere tra 11 tipi diversi, che possono essere stampati su entrambi i lati? nella sezione dedicata ai biglietti da visita su print24.com, puoi realizzare i tuoi biglietti con una vasta gamma di carta pregiata.  Se vuoi utilizzare carta ecologica per i tuoi biglietti da visita, puoi scegliere la carta riciclata bianca da 300 g/m², che è certificata con il marchio Angelo Blu.

O scegliere, come ho fatto io, uno tra i seguenti tipi di carta Premium:

  • 750 g/m² Luxecore Camoscio
  • 750 g/m² Luxecore Rigata
  • 750 g/m² Luxecore Bianco Brillante
  • 750 g/m² Luxecore Telato

Vi siete mai chiesti da dove arriva l’utilizzo dei biglietti da visita in società?

Potrebbe sembrare anacronistico o passato, ma anche i biglietti da visita dovrebbe osservare le regole del bon ton.

Pare che i primi biglietti da visita della storia fossero quelli che il politico ateniese Pericle aggiungeva ai doni che faceva recapitare all’amante Aspasia per anticiparle la sua imminente visita. Secoli dopo quella striscia di papiro con il semplice nome del mittente, nella Francia del settecento iniziò a diffondersi l’abitudine di consegnare un bigliettino col proprio nome scritto a mano al personale di servizio delle case in cui si andava ospiti, in modo che potessero annunciare l’arrivo in modo corretto e discreto.

Dietro quel piccolo pezzo di carta c’è una lunga storia di tradizione, di cortesia…e di affari.

Il Galateo dei biglietti da visita

Senza arrivare alle complesse regolamentazioni sociali con cui venivano recapitati i biglietti da visita nell’Inghilterra vittoriana o nell’America de l’Età dell’Innocenza, alcune regole di base possono essere considerate ancora oggi. A partire dalla distinzione fra biglietti commerciali, che possono essere personalizzati appunto seguendo con le esigenze commerciali della propria attività, a quelli più personali.

Secondo il galateo questi dovrebbero essere dei semplici cartoncini bianchi  con solo il nome, e tutt’al più indirizzo e numero di telefono. Se per un’urgenza doveste consegnare il biglietto commerciale invece di quello personale, ricordatevi di non barrare il vostro titolo: nonostante l’abitudine diffusa, questa è una scortesia e anche un cattivo augurio. Si barrano infatti i biglietti personali, generalmente con due tratti in un angolo superiore, quando si fanno le condoglianze a qualcuno, scrivendo una frase sul retro del biglietto. Un’altra convenzione riguarda invece i biglietti professionali, dove le donne dovrebbero indicare il loro cognome da nubile.


Sponsored post: Print24.com

Photo e testi: Maria Teresa Calce

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Please answer to question to prove that you\'re not a bot * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.