Ocean’s 8 – fate largo alle Ragazze della Truffa

Ocean’s 8 lo Spin-Off tutto al femminile della saga di truffatori della Banda Ocean.

Ocean’s 8 - fate largo alle Ragazze della Truffa

Ocean’s 8 – Woman Power

La Truffa scorre potente nella famiglia Ocean. E non fa certo difetto a Debbie, sorella di Danny ( e cosi’ abbiamo rispettato la regola che vuole che i fratelli nei film americani abbiano le stesse iniziali, SIG! ). Ovviamente non sempre le cose vanno bene; ed infatti troviamo la nostra protagonista in carcere a scontare una lunga pena. Ma non tutto il male viene per nuocere, perchè con tutto questo tempo libero ( a volte in isolamento per concentrarsi meglio ) ha pianificato il COLPO della vita. Tutto nei minimi dettagli; soprattutto nella definizione della Banda. Le servono 6 complici donne…o forse é meglio 7??!!??

Come ogni buon film americano sulle truffe e audaci furti non mancheranno i colpi di scena, con il classico colpo nel colpo che nessuno si aspetta. Il film é quindi un buon momento di svago ma, sinceramente, Ocen’s 11 é tutta un’altra cosa!

Ocean’s 8 – il Cast

Eccezionale! Come altro definire un cast che comprende Sandra Bullock ( come dice Contrapali in The Big Bang Theory: LEI puo’ fare tutto! ), Cate Blanchett ( che da Thor Ragnarok é ringiovanita di 20 anni ! ) e Anne Hathaway ( la CatWoman di Nolan per me ). Senza dimenticare Helena Bonham Carter ( forse un pochino “prigioniera” del personaggio stralunato alla Burton ), Rihanna ( Palla 9? Ma dai… ) e Sara Paulson ( American Horror Story ). Completano la Banda ottime caratteriste con il giusto peso per le minoranze etniche indiane e cinesi. Menzione d’onore, acnhe se solo per una fugace apparizione di Elliot Gould, vecchietto Si! ma in ottima forma.

Ocean’s 8 – Questione di Stile

Insomma tanto Glam, location favolose, siamo a Manhattan del resto, vestiti pazzeschi ( la Tuta in stile ABBA della Blanchett vale come un personaggio a se! ). Buona Regia e Montaggio, con l’omaggio a Soderbergh ( qui in veste di Produttore, in fondo Ocean é suo) e le sue famose scene a inquadrature multiple che dividono lo schermo in tanti riquadri. Ottimo il ritmo, incalzante quando serve, accompagnato da musica di classe, giusto mix tra brani storici ( These Boots are made for walkin’ di Nancy Sinatra ) e moderni. Ma come dicevo prima, alla fine, manca qualcosa. La Bullock e la Blanchett cercano di riproporre la magica alchimia che c’era tra Clooney e Pitt ma, forse sta proprio qui il problema: quando si cerca di ripetere qualcosa di già visto il rischio è di rimanere troppo nel solco tracciato. Con questo parterre di grandi Attrici bisognava rischiare di piu’, e provare qualcosa di nuovo. Detto questo, quando esce in BluRay io me lo riguardo….

Ocean’s 8 ragazze in metropolitana

Scena Cult

Sei nel mezzo del colpo della vita. Ogni dettaglio é pianificato. Hai provato e riprovato ogni movimento. Ma quando sei vestita da cuoca ed usi un FoodTruck come base ed una coppietta affamata ti chiede un paio di Kebab cosa fai? Li mandi via dicendo che é chiuso? No, sarebbe brutto, meglio prendere il coltello elettrico e prepararli. Cate Blanchett FAN-TAS-TI-CA!!!

Massimiliano Morari
Massimiliano Morari

Nerd incallito. Colleziono FUMETTI di SuperEroi e FUMETTI legati al mondo di Star Wars. Colleziono anche Statue e Action Figures. Amante del Cinema con una predilezione per il genere SCI-FI ma non disdegno altri generi se il film è fatto bene e con grandi interpreti. Negli ultimi anni mi son fatto prendere anche io dalle SERIE TV che stanno diventando sempre piu' curate. Apprezzo il buon cibo, sia che venga preparato da uno Chef stellato che da un appassionato cuoco.

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Please answer to question to prove that you\'re not a bot * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.