COME SCEGLIERE IL FOTOGRAFO DEL NOSTRO MATRIMONIO

Che piaccia o no, siamo in un’epoca in cui l’immagine è tutto: ricordo, testimonianza, esempio, studio, ispirazione, informazione, emozione e, perché no, decorazione e arredo.


L’immagine, è ovvio, non sarebbe così importante se non fosse l’istante congelato di un evento o di un sentimento particolare. Un attimo intenso o leggerissimo che sarebbe fuggito irrimediabilmente se non ci fosse stato un occhio a notarlo e un dispositivo a fermarlo, congelandolo e rendendolo vivido per sempre.
Da qui, probabilmente, nasce l’abitudine attuale di fotografare tutto ciò che ci sembra bello o significativo, o semplicemente che abbiamo il desiderio di condividere con un’amica, una sorella…
Ragionamenti astrusi? Potrebbe anche essere, ma se vi dicessi che queste considerazioni sono scaturite durante un caffè preso con un’amica, proprio mentre mi mostrava il suo preziosissimo album di nozze, sono sicura che almeno un po’ mi darete ragione.


L’album di nozze è ciò che per sempre resterà identico a quel giorno. Riassume attimi rubati che in pochi avevano notato o momenti salienti a cui tutti hanno partecipato, emozioni che si leggono nei volti radiosi degli sposi e nei sorrisi aperti degli invitati, particolari e colori che non sbiadiranno mai, situazioni, luci e tutta la bellezza di un giorno unico e davvero speciale.
Sono sempre stata convinta del fatto che cercare, trovare e ingaggiare un fotografo che possa costruire per noi l’album di una delle storie più belle della nostra vita sia fondamentale, e che l’investimento (le spese per fotografo e album sono una voce precisa e imprescindibile nel budget per un matrimonio) valga assolutamente tutti i sorrisi che, negli anni successivi, ancora nasceranno sui volti delle persone che guarderanno quelle immagini e rivivranno quei momenti.


La Wedding Photography è un vero proprio mondo complesso e intriso di passione, sia che lo si veda con gli occhi di un professionista che traduce in arte il proprio lavoro, sia che lo si guardi con gli occhi innamorati degli sposi. La fotografia per il matrimonio è senza dubbio un insieme di competenze tecniche che si incontrano e si intrecciano in un unico evento, e verranno riassunte in un’opera unica, proprio l’album di nozze, che dovrà mixare la bravura del fotografo e lo stile personale degli sposi.
Un matrimonio raccontato in un album fotografico dev’essere una cronaca che appare come una fiaba, in cui compaiono diversi stili fotografici (primo fra tutti il ritratto, poi il fashion, lo still life, il food, le panoramiche, le foto di gruppo, gli interni, gli esterni…) che rendono i protagonisti, ovvero gli sposi, assolutamente perfetti in un giorno indimenticabile.


Certo, la sposa non potrà mai rinunciare all’abito dei suoi sogni, a scarpe preziosissime e a un bouquet meraviglioso, ma l’album di nozze è senza dubbio una sorta di specchio magico di cui nessuno dovrebbe fare a meno, in modo da potersi rituffare infinite volte in una felicità raccontata in immagini che fanno vibrare l’anima.
In qualsiasi luogo, stile, periodo dell’anno o colore stiate immaginando il vostro matrimonio ricordate che tra le cose su cui non dovrete assolutamente lesinare ci sono la creatività e la tecnica di un fotografo che sia empatico, che capisca i vostri desideri, che sappia cogliere ciò che rende la vostra coppia diversa rispetto a tutte le altre.

Trovate un professionista così, e cristallizzerete una promessa di felicità in un album che vi emozionerà ogni volta che lo sfoglierete. Io vi consiglio Simone Zanni, un giovane e preparato fotografo capace di cogliere uno dei momenti più belli della vostra vita.


SIMONE ZANNI CONTACT

+39 331 118 9684

simofoto2011@gmail.com

www.fotografi-amo.it 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Please answer to question to prove that you\'re not a bot * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.