728 X 90

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

By Maria Teresa Calce — settembre 10, 2014

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

Come naque l’idea di sposarsi a New York me lo ricordo bene, volevamo l’intimità che una festa in famiglia, seppur bella, non ti da. Siamo stati uno in mezzo a tante persone per troppi anni; Volevamo essere due. Scegliemmo la città che più ci rappresentava, e dopo 6 mesi eravamo in volo verso la grande mela. Ci colse un terromoto, una tempesta, ci intervistò il Sun e ci sposò una donna, Theresa Preston, il mio abito era blu come i due fasci di luce che si stagliavano nel cielo a ricordo delle Twin Towers, blu erano anche gli occhi della bimba che tirandomi il vestito disse: “I love your dress“…erano le 10 a.m. ed eravamo sulla metro che dal nostro albergo “il Franklin” nell’Upper East Side ci avrebbe portato al City Clerk di Manhattan a dire “yes,I do”

Al “Manhattan Yacht Club” nuovi amici e sconosciuti che festeggiavano l’entrata in borsa della loro azienda, diventati invitati al nostro matrimonio dopo qualche birra, insieme a noi hanno brindato alla nostra unione, bevendo e mangiando bagels. L’agosto del 2011 abbiamo festeggiato quello che ancora oggi è il matrimonio più bello al quale io abbia mai assisito.

“Quando saremo due saremo veglia e sonno affonderemo nella stessa polpa 
come il dente di latte e il suo secondo,
saremo due come sono le acque, le dolci e le salate,
come i cieli, del giorno e della notte, due come sono i piedi, gli occhi, i reni,
come i tempi del battito i colpi del respiro. Quando saremo due non avremo metà saremo un due che non si può dividere con niente. Quando saremo due, nessuno sarà uno,
uno sarà l’uguale di nessuno e l’unità consisterà nel due.
Quando saremo due cambierà nome pure l’universo diventerà diverso.” Erri De Luca

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

Ingredienti per 6 Bagels
Farina 00 (per me garofalo 200-250W)
510 gr
Acqua
300 g
Lievito
un panetto da 22/25 gr o una bustina da 8 gr
Sale
12 gr
Malto (o Zucchero di Canna)
10 gr
Zucchero
6 g
uovo
1
latte
mezza tazzina da caffè

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

piatto rettangolare Falcon Enamelware

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

1

Sciogliete – in una ciotola della planetaria o in una capiente – il lievito nell’acqua leggermente calda. Aggiungete poco per volta (150 gr) la farina che avrete precedentemente setacciato, mescolate bene, unitevi il sale e continuate ad amalgamare il composto, dopo qualche minuto aggiungete altri 150 gr. Impastate fino al completo assorbimento della farina. Non vi preoccupate se l’impasto appare ancora morbido ed appiccicoso.

2

Infarinate le mani e il piano da lavoro e rovesciatevi l’impasto, iniziate ad impastare a mano, questo procedimento serve as allungare bene le maglie del glutine.

Aggiungete a poco a poco la farina rimanente e fatela

accorpare all’impasto, continuate ad impastare per altri 15 minuti o fino a quando terminerete la farina. A questo punto il vostro impasto apparirà liscio ed omogeneo.

3

Spolverate leggermente di farina un contenitore dai bordi alti e adagiatevi il vostro panetto, coprite bene con della pellicola e lasciate lievitare in un luogo caldo e asciutto (per me – forno spento con la luce accesa) per un’ora e mezza, due o fino a quando ll vostro impasto raddoppierà o più, il suo volume.

4

Rovesciate l’impasto sul tavolo infarinato e tagliate 8 pezzi da 100 gr cadauno. Formate dei rotolini di pasta e ripiegateli più volte su se stessi, questo procedimento serve a dare forza all’impasto. Formate delle palline, lavoratele bene con le mani per darle la giusta forma e adagiatele – lasciate un po’ di distanza tra una e l’altra – su un piano spolverato di farina. Appiattitele leggermente formano dei dischi con il palmo della mano. Spolveratele con un po di farina e copritele prima con la pellicola trasparente a contatto e poi con un panno per tenere la pasta al caldo. Lasciate lievitare per 30 minuti.

5

Sciogliete il malto (o zucchero di canna e lo zucchero semolato – in una pentola dai bordi bassi- in due litri d’acqua. Portate l’acqua ad ebollizione.

6

Con un leva torsoli o con la punta di un dito formate un buco nel centro delle palline, allargate con delicatezza il centro dei bagels cercando di non rovinarne la lievitazione.

Accendete il forno a 180° C.

7

Adagiate delicatamente nell’acqua – che avete precedentemente portato a bollore – un bagel alla volta, fate andare per 2 minuti da un lato e 1 minuto dall’altro. Scolate con una schiumarola i bagels e sistemateli su una teglia ricoperta di carta forno. Spennellateli con un battuto di tuorlo d’uovo e il latte, cospargerli di semi a piacere (sesamo, papavero, girasole, lino, sale grosso) e infornate subito a forno già caldo e cuocete per 20-25 minuti.

Ecco pronti i vostri bagels con tanto di crosta croccante e cuore tenero. Gustateli farcendoli con ricotta e salmone o con una toma piemontese e della porchetta. Sentirete che bontà!

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

CURIOSITA’

Il Bagel è una preparazione tipica della cucina ebraico ashkenazita. Arrivato, come altre pietanze, negli Stati Uniti con la massa di immigranti ebrei dell’Europa dell’Est ed è subito diventato uno dei piatti dello street food newyorkese, nella città che non dorme mai è possibile gustarne uno a qualsiasi ora del giorno e della notte.

L’autore Leo Rosten rileva in “Le gioie del Yiddish” che la prima volta che è stata trovata la parola bagel è nei regolamenti comunitari di Cracovia per il 1610, dove si dichiarava che il bagel veniva dato in dono alle donne dopo il parto. Difatti alcune culture considerano la forma circolare, come il ciclo di vita continuo e buona fortuna.

L’arte di bagel-making era un segreto gelosamente custodito. L’Unione Internazionale Beigel Bakers ‘stata fondata a New York City nel 1907 (ora sciolta), con le norme che consentono unici figli di membri come apprendisti.

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

io al City Clerk di NYC

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

io in attesa al marriage Bureau

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

l’attesa di Max

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

Just Married

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

noi e Paddy il giornalista del Sun

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

noi e Paddy

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

Manhattan Yacht Club

matrimonio a new york_mysecretroom10

ricetta dei bagels originali e sposarsi New York

bagels, bagels, bagels, bagels, bagels,bagels, bagels, bagels, bagels, bagels,bagels, bagels, bagels, bagels, bagels,

HEY YOU…Do you speak English? Do you

want this recipe to be translated? Leave a comment

or write me in your contacts and you will be

satisfied

 

(11) Readers Comments

  1. felicia
    Reply →
    10/09/2014 at 1:54 PM

    Che bella esperienza! non sapevo ti fossi sposata a New York, che bello! poi mi devi dire come si fa e se è difficile. Bellissima ricetta, la rifaccio subito. baci

    • Marsia
      Marsia
      Reply →
      10/09/2014 at 2:14 PM

      Ciao Felicia! si è stata davvero una bella esperienza, molto easy. Mi hai fatto pensare e credo che scriverò un post con le indicazioni su come sposarsi a NYC, grazie per l'idea! se fai i Bagels scrivimi. Baci

  2. Massy
    Reply →
    11/09/2014 at 6:59 AM

    Ogni volta riesci a stupirmi ed emozionarmi!!!! Sei la mia Vita!!!

    • Marsia
      Marsia
      Reply →
      12/09/2014 at 12:53 AM

      Ti amo. Mai un passo indietro, mai un passo avanti.

  3. Ester
    Reply →
    19/09/2014 at 2:43 PM

    Che bellissima storia ;)

    • Marsia
      Marsia
      Reply →
      22/09/2014 at 7:04 PM

      Grazie mille Ester :-)

  4. Valentina
    Reply →
    28/09/2014 at 7:13 PM

    Posso dire che tra la storia, le foto, il vestito (che voglio) e i Bagels mi sembra di leggere un libro!....fantastica, ti adoro.

    • Marsia
      Marsia
      Reply →
      28/09/2014 at 7:37 PM

      Quando mi sentivo triste perchè sola, Silvana - una elegantissima signora che abitava non lontano da casa mia - mi diceva: la tua mezza mela è lì fuori da qualche parte e non te la mangia nessuno. Era vero! Cara Valentina, grazie di passare a visitare il mio blog <3

  5. Miriam
    Reply →
    28/09/2014 at 7:23 PM

    Oddio qui scatta il lacrimone!...mi sono commossa, questo è amore e questi sono i veri bagels <3

    • Marsia
      Marsia
      Reply →
      28/09/2014 at 7:30 PM

      "The love story"... speriamo che finisca bene! a Bagel & Vino!

  6. Nicoletta Papa
    Reply →
    30/09/2014 at 4:52 PM

    Ciao ho trovato il tuo blog navigando su internet è già lo adoro!!!! <3

Leave A Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Search

IN COLLABORAZIONE CON

    My Secret Room Social

I POST DI FACEBOOK DI MSR

IL MIO TWITTER